Blog

Commissione parlamentare sul femminicidio: le dodici ragioni del NO! — Stalker sarai tu

Grazie Davide: le 12 ragioni del NO ad una commissione parlamentare sul femminicidio faranno parte di un pacchetto di proposte che spero riusciremo a presentare direttamente alla camera dei deputati. La Convention di Forza Italia #IdeeItalia a Milano e queste gloriose giornate aprono le porte ad una serie di progetti che devono realizzarsi nel breve termine affinché nel lungo periodo possiamo gioire nell’assistere ad una società più giusta ed egualitaria. Oltre al NO alla commissione parlamentare sul femminicidio è urgente fare in modo che vengano aperti dei centri di assistenza per l’uomo vittima di violenza, fisica e psicologica.

Proprio alla Convention ho ricevuto una testimonianza dettagliata di un uomo sulla manipolazione che ha ricevuto costantemente dalla sua ex: c’è stato un tradimento in ambito lavorativo, e negare l’evidenza può anche essere una procedura standard, ma ciò che è imperdonabile è il livello di manipolazione psicologica per mantenere tutti i benefici facendolo passare come un pazzo visionario, fino al momento dell’ammissione e del crollo emotivo che costui ha subito. Mi ha raccontato nel dettaglio il suo ricovero in pronto soccorso e la furia improvvisa mentre guidava al ritorno ed era sommerso di accuse. Un sociopatico probabilmente avrebbe perso il controllo del veicolo e avrebbe messo le mani intorno al collo di lei; fortunatamente lui si è controllato ma ha attraversato un momento buio in cui ha dovuto sottoporsi ad una terapia, grazie alla quale ora sta bene. Parliamo di una giovane persona influente, ma che ne è di chi non può permettersi o non vuole riconoscere di necessitare di una terapia? Ivi la necessità di stabilire dei centri d’assistenza per l’uomo che agiscano automaticamente nel loro interesse qualora vi sia una separazione in atto o una degenza improvvisa all’ospedale. È assolutamente iniquo che le donne beneficino di una moltitudine di questi e adesso ne facciano un uso smodato per affossare l’uomo quando fino a pochi anni fa soltanto i veri casi di violenza ne facevano ricorso. Quell’uomo che a Taranto dopo avere litigato con la moglie ha scagliato la figlia dal balcone e accoltellato il figlio perché che gli era stata tolta la potestà genitoriale ha indubbiamente commesso un atto efferato, e per questo ha rischiato il linciaggio da parte dei vicini; la sua versione però non è stata ascoltata, di fatto il motore scatenante potrebbe risiedere nella violenza psicologica che ha subito e alla quale alla fine ha ceduto. I figli hanno bisogno di entrambi i genitori, le donne non dovrebbero mai muovere questa guerra genetica–la negazione di vedere crescere parte del proprio DNA–a chi ha donato parte del proprio patrimonio per creare un nuovo essere umano.

La vera violenza oggi è sull’uomo e rischia di sfociare in un vero e proprio GENERICIDIO: le banche di sperma saranno la leva finanziaria di questa nuova guerra, e i sex toys e i bambolotti sessuali gli strumenti tramite i quali la donna farà a meno dell’uomo. Dobbiamo dire NO allo snaturamento del rapporto più naturale ed essenziale che ci sia, e purtroppo per farlo dobbiamo fare un’inversione di marcia tramite nuove leggi pro-maschio che bilancino quelle pro-donna, prima che sia troppo tardi. (L’uso dei termini donna/femmina e uomo/maschio sono centrali  nel libro che ho scritto e che diffonderò a breve.)

L’ipotesi di reistituire in questa legislatura la Commissione parlamentare sul femminicidio traballa. Forse accade per le mie lettere di agosto, forse per il mio recente video, o forse per altri motivi che non so. In ogni caso ciò che chiedo qui è di dare una spallata e abbattere la menzogna. Serve adesso una mobilitazione generale […]

via Commissione parlamentare sul femminicidio: le dodici ragioni del NO! — Stalker sarai tu

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s